[Guida Techdevice] Ottenere licenza originale Windows 10 a 18 euro

Nuovo appuntamento con le esclusive Guide targate Techdevice: oggi vi proporremo come ottenere una licenza originale di Windows 10 con appena 18 euro

windows_10_td

Parliamo – ovviamente – di licenze del tutto originali, al pari di quelle vendute da Microsoft. Negli ultimi anni sono nati in Rete tantissimi siti rivenditori di key (chiavi), utilizzabili su diversi store (Steam, Origin…). Principalmente queste key riguardano videogiochi o card correlate (come quelle del PlayStation Network), ma alcuni store vendono anche licenze di sistemi operativi Microsoft! A prezzi decisamente più competitivi rispetto agli store ufficiali: d’altro canto, Microsoft offre la possibilità di effettuare l’upgrade gratuito a Windows 10 – partendo da Windows 7 o Windows 8 – fino a luglio 2016.

Lo store Kinguin offre la possibilità di acquistare licenze di OS Microsoft a prezzi altamente competitivi: per farvi fare una idea, una licenza di Windows 10 Home è offerto a 23,99 Euro, Windows 7 Home Premium a 18,49 Euro (la versione Professional a 20,99 Euro). Ovviamente – vista la possibilità di upgrade da Windows 7 verso Windows 10 gratuitamente – consigliamo l’acquisto di Windows 7 (economicamente più conveniente), per poi effettuare l’aggiornamento verso l’ultimo sistema operativo di casa Redmond (trovate il link per l’acquisto della licenza in fondo all’articolo).

windows_10_desktop

Unico “vincolo” di questa licenza è la sua tipologia OEM: ciò significa che la licenza viene collegata con le componentistiche hardware del computer. Questo potrebbe creare qualche problema per i computer assembled (assembleati), ma riteniamo che – per appena 18 euro spesi, rispetto al perlomeno centinaio richiesto dai negozi retail o store ufficiali – sia in ogni caso vantaggioso acquisire una licenza OEM rispetto ad una “senza vincoli”. Una volta installato Windows 7, sarà possibile effettuare un upgrade a Windows 10 scaricando il programma di installazione direttamente dal sito di Microsoft (trovate un pulsante per il download in fondo all’articolo) 😉